O

meglio quando le settimane della moda ready to wear ti prendono tutto il mese..

Si perché come ogni anno, a Settembre i più grandi stilisti, i più grandi brand, gli stilisti emergenti e le catene di abbigliamento low cost a Settembre presentano le collezioni primavera estate dell’anno successivo..

Queste si chiamano fashion week, si parte sempre da NewYork che con Anna Wintour si è autoproclamata capitale della moda al mondo, infatti è anche la fashion week più lunga, quest’anno è iniziata il 6 settembre ed è finita il 14 ,poi in ordine tocca a Londra Milano e Parigi

Sono tante le sfilate newyorkesi che mi sono piaciute, altre assolutamente no, quello che si può capire dalla NYFW È che la primavera/estate 2019 sarà molto colorata , con un riferimento agli anni 80 e 90.

C’è stata l’eleganza di mister Tom Ford, con i suoi abiti neri ,con inserti di pelle.

Le sfumature di Tadashi Shoj ,i tessuti floreali e abiti meravigliosi di Pamella Roland, i glitter e le stampe di Jeremy Scott, l’eleganza mista a freschezza della collezione di Ulla Johnson ,e la prima sfilata del marchio Kate Spade ,dopo la morte della grandissima stilista e direttrice creativa..

E poi non dimentichiamo il mitico Brandon Maxwell con la sua stupenda collezione , Cushnie che ha creato una collezione degna di nota per tutte le ragazze e per tutte le taglie, molto bella anche la sua collezione.

La mia preferita è stata la collezione di Nicole Miller una vera ready to wear insieme a Loft , e qualche capo di altre collezioni.

Ci sono state le Geishe in fiore di Anna Sui, e le ragazze in fiore di Rodarte, e poi l’eleganza innata del marchio Oscar De La Renta, con la sua straordinaria collezione presentata On the roof ,con Vista Manhattan.. straordinario!

Ma ci sono stati tantissimi altri come Rachel Zoe ,Kimora Lee Simmons, Zac Posen tutti degni di nota, tutti che hanno presentato magnifici abiti, completi e accessori che vedremo sicuramente in giro e sui red carpets in giro per il mondo.

Dopo NY è la volta di Londra, la grigia eccentrica lunatica Londra, diciamo che anche i suoi stilisti sono un po’ così.. è la città con meno giorni ,tanto che io non la chiamerei fashion week ,la fashion weekend .

Eppure vanta grandi nomi della moda,

Quest’anno ha tenuto a battesimo la mitica Alexa Chung, la pioniera Delle blogger e influencer mondiale, ha lanciato la sua prima collezione puramente nel suo stile casual chic..

Un altra grande celebrazione è stata la prima sfilata (bellissima) di Victoria Beckham a Londra, voluta apposta per i 10 anni di attività.

Meravigliose le collezioni di DelPozo e Temperley London che come sempre sono i miei preferiti della British week .

Il 19 settembre è stata la volta di Milano, che ovviamente non posso che lodare, ha iniziato Alberta Ferretti che oltre alla sua magnifica collezione fatta di pizzi, stoffe pregiate ,ma anche praticità , top in seta e pantaloni a vita alta che molto ricordavano gli anni 80, ha anche chiamato a se tutte le top del momento ,per lei hanno sfilato Bella Gigi Kendall e la giovanissima figlia della mitica Cindy Crawford, Kaia .

È stata poi la volta di Fausto Puglisi ,Byblos e Jil Sanders , il primo ha presentato la sua collezione,senza sfilare, gli altri due hanno presentato due collezioni degne della Milano Fashion Week , tagli colori e stoffe meravigliose.

Il giovedì è stata la volta di Fendi, che con il suo showroom in Via Solari ,fa a gara con Armani a chi blocca di più la strada, parola di chi da lì ci passa tutti i giorni da quattordici anni, dire che la collezione di Fendi creata da Karl Lagerfeld sia stupenda è riduttivo , gli abiti floreali le giacche le borse i pantaloni e le gonne .. di questa collezione ho amato tutto!!

Ma comunque a Milano hanno sfilato in 6 giorni oltre che nomi illustri ,credo anzi ne sono certa le collezioni più belle per la stagione primavera/estate 2019 .

Moschino con i suoi abiti schizzo, sembravano disegnati addosso alle modelle ,Max Mara con la sua sobrietà ed eleganza ,Prada con i suoi look molto anni 60, Emporio Armani e Giorgio Armani, un grande nome per due bellissime collezioni, ma poi Genny ,Versace, Roberto Cavalli , Francesca Liberatore

e i fuori sede Dolce &Gabbana ,si loro che non sono più presenti sul calendario della MFW ma che presentano con molto successo ogni volta stupende collezioni indossate non solo da modelle ma anche dalle loro testimonials ,e amiche della maison .

Che dire ,a mio parere ,e non parlo perché di parte, penso che la MFW abbia lasciato il segno in tutto.

Con gli eventi e le sfilate, con gli ospiti internazionali e le top models accorse tutte per i nomi più illustri..

Dal 24 si è volati a Parigi, la casa di Dior Chanel e Yves Saint Laurent , giusto per citarne qualcuno , la moda Francese come quella Italiana ,propone molti nomi illustri, e molti direttori creativi che devono creare collezioni giovani e moderne ma che non perdano il fascino del nome che le ha create ,su questo la scelta azzeccata di MariaGrazia Chiuri ,per la Maison Dior, che dire oltre l’orgoglio italiano, oltre l’essere femministe e sapere che lei è la prima donna a capo della maison di Monsier Christian Dior, le sue collezioni sono moderne, sono attuali ma guardano alla storia del Marchio Dior ,senza mai allontanarsi da quella che è stata la storia della moda Francese, ma questo discorso va fatto per molte Delle maison francesi,nate sotto la stella di nomi illustri come Cocò Chanel ,Yves Saint Laurent, Hubert Givenchy..

La sfilata di Dior ,ha visto ballerini di danza classica destreggiarsi tra modelle vestite di abiti dai colori sobri fatti di pizzi e tulle ,Chanel sotto il dominio di Monsier Karl Lagerfeld, l’uomo che come Re Mida , ogni cosa che tocca diventa oro, ha fatto sfilare ieri le sue modelle al Palais dove per l’occasione è stata riprodotta una spiaggia con tanto di mare… Gli abiti i gioielli e i makeup, unici nel suo stile.. nello stile che ha reso Chanel uno dei marchi più importanti al mondo.

Una cosa comunque si evince guardando le sfilate della moda parigina, la prossima primavera estate è all’insegna del luccichio ,Delle paillettes ma soprattutto dell’oro.. descriverle tutte sarebbe troppo lungo ,ma vi posso dire che quest’anno Parigi si è rifatta, su NY e Milano ,presentando collezioni divine con location da urlo.

Sotto un po’ di foto Delle varie sfilate..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...